Data di pubblicazione: giovedì 22 Marzo, 2018 8:03

Strootman-De Vrij, derby in nazionale

Il derby è ancora lontano, anche se manca meno di un mese alla sfida del 15 aprile. Prima, molto prima ci sarà però un bell’antipasto e andrà in scena domani sera ad Amsterdam, quando alle ore 20,45 (all’Arena) scenderanno in campo Olanda ed Inghilterra. Lì, appunto, si giocherà già un pezzetto di derby, a caccia della fascia di capitano degli orange. Già, perché dopo l’addio alla nazionale olandese di Robben e Sneijder, il nuovo c.t. Ronald Koeman dovrà sciogliere il dubbio su chi sarà il nuovo capitano dell’Olanda. E la sfida è appunto tra il romanista Strootman e il laziale De Vrij, anche se poi a sorpresa potrebbe vincere la contesa Van Dijk, il difensore del Liverpool, pagato appena qualche mese fa la bellezza di 84 milioni di euro.C’è attesa, dunque, ed in Olanda non si parla d’altro. Chi sarà il nuovo capitano? «Per me il capitano deve essere un giocatore che ha un certo peso specifico nel gruppo – ha detto lo stesso Koeman – E penso anche che sia utile che giochi in un determinato ruolo, non mi piace che sia né il portiere né un attaccante».



 

Ecco perché crescono anche le chance di Strootman e De Vrij. Ad oggi il centrocampista della Roma ha indossato la fascia già in 14 occasioni, De Vrij appena in due. Anche se ieri un sondaggio dei media olandesi dava appunto in vantaggio proprio Van Dijk (38%), poi De Vrij (28%), Strootman (17%) e Wijnaldum (9%). Quindi tutti gli altri, come Daley Blind e Jeffrey Bruma. «Siamo entrati in un ciclo nuovo, con un nuovo allenatore e un nuovo staff tecnico – dice Strootman dall’Olanda – Veniamo da un mancata qualificazione al Mondiale, che ci ha portato a delle critiche. Ma anche quelle sono giuste, quando non raggiungi i risultati. Io leader di questo gruppo? Per me sarebbe un onore esserlo». Esattamente come lo sarebbe anche per lo stesso De Vrij, che poco prima di Strootman aveva detto: «Se Koeman dovesse scegliere me sarebbe sicuramente un piacere, ma anche un grande onore essere il giocatore rappresentativo della mia nazionale». Insomma, un piccolo antipasto del derby del prossimo 15 aprile che sta già andando in onda. Per conoscere l’esito, poi, bisognerà aspettare solo fino a domani sera, quando l’Olanda scenderà in campo. E se alla fine dovesse vincere Van Dijk pazienza. Strootman e De Vrij, eventualmente, si daranno appuntamento al derby.

La Gazzetta dello Sport (A.Pugliese)

www.ilgiallorosso.it