Data di pubblicazione: venerdì 21 Agosto, 2015 15:18

Rudi Garcia: “Dobbiamo essere uniti per una Roma più forte”

rudi garcia conferenza pinzoloQuesta la conferenza stampa di Rudi Garcia: “Abbiamo scelto di fare questo tipo di preparazione. Abbiamo affrontato Real Madrid e City e non eravamo al 100% ma queste sono partite che aiutano a migliorare. Abbiamo deciso di chiudere la preparazione con un’amichevole contro il Siviglia, una squadra che ha vinto l’Europa League, dove abbiamo visto spettacolo e premesse di una buona Roma. Ora entriamo nel vivo. Non manchiamo di ambizioni e ci concentriamo su questa partita. La prima gara è sempre importante. Conosciamo le qualità del Verona e dovremo essere in grado di contrastarle, imponendo il nostro gioco. Per quanto riguarda il campionato abbiamo sempre grandi ambizioni, sono venuto qui per vincere dei titoli. L’obiettivo primario, però, resta quello della qualificazione alla prossima Champions League. Questa squadra ha certezze e convinzioni e chiedo a tutti, giocatori, staff, società e tifosi di giocare insieme per vincere. Insieme facciamo il bene della Roma. Ci saranno momenti difficili anche quest’anno ma insieme saremo più forti. Io a Roma sono solo di passaggio, ci saranno persone dopo di me e quello che dico lo racconta anche la storia. Il nostro destino è quello di vincere perché siamo nella città più bella del Mondo ed indossiamo la maglia più bella del Mondo. Se la presenza di Dzeko cambierà il modo di giocare? Non penso. Avremo una punta che presenzierà maggiormente in area, rispetto a quando giochiamo con il falso nueve, schema che non abbandoneremo. La presenza di Dzeko è un vantaggio per poter vincere le partite. Mi consente anche di cambiare gli uomini in campo, portando un gioco diverso. Situazione infortunati? Maicon tornerà in vista della Juventus. Cole non sarà nella lista, è una scelta della società e quando dico società sottolineo il fatto che decidiamo tutti insieme. Gyomber ha lavorato con noi ieri e sarà convocato ma è un po’ complesso inserirlo subito perché ancora non ha effettuato prove sul campo. Gap con la Juventus? Parlerà il campo, la società ha lavorato bene per migliorare la squadra. Situazione portieri? Domani inizierà Szczęsny e poi valuterò il fatto di far giocare il migliore in quel preciso momento. Per me sono sullo stesso livello. Mercato? Cerchiamo un terzino sinistro e Digne è una delle possibilità. Strootman? Posso dire solo che Kevin è un giocatore formidabile, uno dei più forti centrocampisti al mondo. Ha il sostegno mio e della società. Il suo è il secondo infortunio e sta prendendo tempo. Lui tornerà e tornerà ancora più forte. Poi non sono un medico e non posso parlare di altre cose. Noi lo aspettiamo. Totti? Francesco non può giocare tutte le gare, alla vigilia dei 39 anni, ma abbiamo visto anche in queste amichevoli quanto è prezioso. Ma lui avrà un grande ruolo in campo e fuori. Ambizioni? La mia ambizione non è cambiata, le ambizioni sono alte, poi parlerà il campo. La società ha fatto un grande lavoro per migliorare la squadra e non solo, perché sono stati fatti dei lavori anche qui a Trigoria. Questo è un momento di crescita e dobbiamo sfruttare al meglio la rosa, i giocatori e le potenzialità della squadra”.