Data di pubblicazione: giovedì 02 Ottobre, 2014 18:42

Roma – Juve: i numeri della sfida

roma-juventusDomenica c’è Juventus-Roma, non una sfida qualsiasi. Un confronto storico che si ripropone di anno in anno, con motivi d’interesse sempre maggiori. Stavolta di decisivo non c’è nulla, siamo solo alla sesta giornata di campionato. Ma considerando il livello generale della nostra Serie A e la forza straripante dimostrata sin qui da bianconeri e giallorossi, è legittimo pensare che gli scontri diretti possano fare la differenza nello sviluppo della lotta scudetto. Dunque, ecco gara 1: il primo confronto, la prima sentenza. Per la Roma arriva un altro test di maturità, dopo l’ottimo 1-1 di Manchester in Champions League.

Personalità, carattere, qualità. Doti ormai consolidate in questa Roma che piace sempre di più. Però nel calcio contano i dettagli, soprattutto se si vuol vincere. Perdere a Torino, un po’ come accadde un anno fa (era il 5 gennaio), potrebbe influire negativamente sul piano mentale. E’ più dura rispetto a Manchester, questa è l’impressione. Se non altro perché lo Juventus Stadium riporta alla mente brutti ricordi, serate sportivamente da dimenticare. Quattro precedenti, altrettante sconfitte, 14 gol subiti e soltanto una rete all’attivo, peraltro segnata su rigore, da Osvaldo. Campo maledetto, risultati brucianti. Il doppio ko per 0-3 (in Coppa Italia) e 0-4 con Luis Enrique, l’1-4 subito da Zeman, lo 0-3 già citato di un anno fa con Garcia. Nella sua arena, la Juve si esalta. Soprattutto contro i grandi avversari, i nemici storici, che spingono anche il pubblico a dare qualcosa in più.

I numeri generali dello Stadium, distaccandoci dalla sfida Juve-Roma, sono impressionanti. 79 le partite ufficiali fin qui disputate dalla Signora nel suo nuovo impianto, per un totale di 60 vittorie(l’ultima contro il Cesena, una settimana fa), 16 pareggi e appena 3 sconfitte. Soltanto l’Inter di Stramaccioni (il 3 novembre 2012), la Sampdoria di Delio Rossi (il 6 gennaio 2013) ed il Bayern di Jupp Heynckes (10 aprile 2013) sono riuscite a violare il tempio juventino. Solo quattro volte su 79 i bianconeri non hanno segnato in casa: contro Siena, Lazio, Bayern e Benfica. In campionato, la Signora vince ininterrottamente tra le mura amiche da ventuno partite (ultima non vittoria l’11 maggio 2013, 1-1 contro il Cagliari) e segna da trentatré (ultimo “zero” il 17 novembre 2012, pari a reti bianche con la Lazio). L’imbattibilità interna dura da 568′: ultimo gol subito il 26 marzo scorso, contro il Parma, ad opera di Molinaro al 62′. Vidal il miglior marcatore (27 gol), 2-0 il risultato più frequente. Numeri che fanno paura. Ma la Roma è pronta a sfidarli.

I NUMERI BIANCONERI ALLO JUVENTUS STADIUM

Vittorie: 60
Pareggi: 16
Sconfitte: 3

Gol fatti: 166
Gol subiti: 46

Migliori marcatori
27 gol Vidal
15 gol Marchisio
13 gol Vucinic e Tevez

Risultati più frequenti
2-0 (14 volte)
3-0 (12 volte)
2-1 (10 volte)

(forzaroma.info)

Classifica serie A

Our Facebook Page