Data di pubblicazione: lunedì 20 Aprile, 2015 13:38

Roma – Atalanta: le pagelle dei quotidiani

atalanta roma giallo1Il day after torna ad essere veramente negativo. La Roma sommersa dai fischi ieri all’Olimpico non può che subire un’ondata di voti negativi dai quotidiani. Si salva poco o nulla: per alcuni Nainggolan, altrimenti l’inoperoso De Sanctis. Bocciati i difensori superficiali, i terzini inefficienti e l’attacco innocuo. Il peggiore in campo è sempre Iturbe.

IL MESSAGGERO (a cura di A. Angeloni)

DE SANCTIS NG
Povero Morgan, una volta che può prendere il sole, becca un gol su rigore e i fischi rivolti alla squadra, quindi anche a lui. Incolpevole e minimamente operoso.

TOROSIDIS 4,5
C’era la Roma con Maicon, ora c’è quella con Torosidis, quello che per definizione è un”secondo” e quindi mai un primo. Ma se con l’Atalanta per vincere non ti basta il ”secondo”, allora c’è tanto che non quadra. Deve essere l’uomo in più sulla fascia,ma non si nota quasi mai.

YANGA MBIWA 4
Buca il pallone, si perde gli avversari, si avventura in qualche percussione che non risulta essere il suo pane quotidiano. Affaticato con chiunque, pure contro chi gli gira alla larga.

ASTORI 4,5
Ma a che serve andare con quell’energia su Emanuelson, appena entrato in area ma con tutta l’intenzione di uscirne? Serve per incassare un rigore e rimettere nell’ombra una squadra che aveva appena rivisto la luce con il vantaggio di Totti. Quanto meno incauto. Ammonito, salterà l’Inter.

HOLEBAS 4
Il primo tempo non spinge, preoccupato (sic) a inseguire Emanuelson, che nella Roma(non) faceva il terzino e nell’Atalanta è un attaccante. Nella ripresa fa qualcosa di più, ma male.

NAINGGOLAN 5,5
Si sbatte come al solito, portando avanti mille palloni e recuperandone altri mille. Tanti li sbaglia, è inevitabile. Sui tiri in porta, c’è da lavorare.

PAREDES 4 
Un’azione degna a metà primo tempo, terminata con una palla in area che meritava maggiore attenzione. Il resto si perde nella più triste normalità.

ITURBE 3
Minuti giocati in campionato: 1119. Gol segnati in campionato: 1. Stavolta non azzecca nemmeno gli stop e sbaglia i passaggi a un metro. Troppo brutto per essere vero.

LJAJIC 5
Dici: si è procurato il rigore (con una pallaccia intercettata in maniera suicida da Stendardo?). Poi dici: è quello che fa il tiro più pericoloso della Roma nella ripresa (una specie di tiro bloccato senza problemi da Sportiello?). In mezzo l’eclissi.Non sarà un po’ poco per uno con le sue qualità?

FLORENZI 5,5
Un paio di conclusioni e il solito contributo di agonismo (che ricordiamolo, è sempre il minimo sindacale per un calciatore professionista). La squadra non gira e lui non può inventarsi Cristiano Ronaldo. Quantomeno, come Nainggolan, cioè dignitoso.

TOTTI 5,5
Il gol su rigore è uno dei lampi del primo tempo, fatto comunque di qualche altra giocata vecchio stile. Poi pian piano si assenta. In genere gioca un’ora, stavolta che arrivava da tre settimane di stop, fa tutta la partita. Vacci a capire qualcosa.

KEITA 5
Entra ma sta male, non si deve faticare per accorgersi delle sue difficoltà.

IBARBO 5,5
Una giocata da funambolo, olè. Poi qualcosa di buono ma non eccellente. Dà quanto meno la sensazione di poter fare. Già è tanto.

DOUMBIA 4
Sette minuti più cinque di recupero. Niente di niente,nemmeno un urlo all’avversario, così, tanto per spaventarlo. Una domanda: ma deve entrare per forza?

GARCIA 4
La Roma gioca male male. Senza voglia, senza gambe, senza testa. I calciatori che vediamo in questo momento sembrano tutti dei passanti lì per caso (e non può essere così), cioè senza uno straccio di spartito. Ma non ce l’hanno proprio o l’hanno smarrito?

GERVASONI 4,5 Il rigore per la Roma sembra evidente, quello per l’Atalanta è generoso (e tra l’altro non lo vede nemmeno, lo segnala Tagliavento). Le ammonizioni: nove. Troppe.

GAZZETTA DELLO SPORT (a cura di M. Cecchini)

DE SANCTIS 6
Fa il suo dovere: di questi tempi non pensiate sia poco.

TOROSIDIS 5
Nonostante la scarsa vena di Gomes, per un tempo resta indietro, poi pasticcia parecchio. (DOUMBIA s.v.)

YANGA-MBIWA 5
Anche se l’Atalanta sta sulle sue, trova il modo di far venire i brividi e procurarsi una sciocca ammonizione.

ASTORI 5
Arbitro severo, ma la sua ingenuità su Emanuelson è clamorosa. Ammonito, sarà squalificato.

HOLEBAS 5
E’ rapato come Roberto Carlos, ma le somiglianze finiscono lì. Corre sulla fascia senza qualità neppure nei cross.

NAINGGOLAN 6 (Il migliore)
In una Roma senza eroi è l’unico che corre. Vero, a volte porta troppo palla però almeno sembra uno che ha voglia e infatti tocca più palloni di tutti (99).

PAREDES 6
Aveva una chance importante e l’ha sciupata per lentezza e poca personalità.

KEITA 6
Entra per dirigere il traffico al suo ritmo: il piccolo trotto.

IBARBO 5
Dopo aver preso il posto di Iturbe, il colombiano ha un paio di guizzi, in uno dei quali forse meriterebbe il rigore, però non riesce mai a incidere davvero.

ITURBE 4,5 (Il peggiore)
L’ex stella del mercato comincia e finisce nello stesso modo: tra i fischi. Con la sua corsa a testa bassa e i suoi piedi rivedibili fa persino tenerezza.

LJAJIC 5,5
Il rigore procurato e il suoi dribbling lo rendono il più vivo dell’attacco, anche se le scelte difensive sono spesso sbagliate.

TOTTI 5,5
Segna il suo 241° gol in Serie A e finché ha fiato predica lanci per compagni non all’altezza. Le 22 palle perse però denunciano una giornata fatta più di ombre che di luci.

LEGGO (a cura di F. Maccheroni)

DE SANCTIS 5
Un paio di rinvii alla De Sanctis. Serve un portiere.

TOROSIDIS 4,5
S’impegna. Fa un paio di cross che a livello giovanile gli sarebbero costati dieci giri di campo come punizione.

YANGA MBIWA 3,5
Fuori condizione e impaurito non riesce a nascondere i limiti tecnici e tattici.

ASTORI 1
Il fallo da rigore non è da moviola, è da pollo. Ammonito, salterà l’Inter. Sarebbe una bella notizia se ci fossero Castan o Romagnoli.

CHOLEVAS 4
Prima di crossare pensa, ma non fa mai una cosa decisiva in senso positivo.

PAREDES 4
Deludente. Da un giovane che comincia ad avere qualche occasione per emergere ci si aspettano scintille. Inutile (11’ st KEITA 4: è entrato).

NAINGGOLAN 5
Quel tiro al volo che volteggia in aria e ricade fuori area finendo per essere quasi un assist per Totti in fuorigioco è il paradosso della sua prova. tanto e niente.

ITURBE 1
Corre senza profitto. Nemmeno va a stringere la mano a Ibarbo al momento del cambio (11’ st IBARBO 3).

LJAJIC 4,5
Fa una cosa buona: non batte il rigore che arriva al suo primo affondo per una caduta scomposta, a braccia larghe, di Stendardo. Poi appare e scompare.

FLORENZI 5,5
Solito impegno, qualche conclusione da fuori, ma deve migliorare sugli angoli e forse avere una squadra migliore.

TOTTI 6
Gol. Su rigore, certo. Qualche apertura e qualche numero incomprensibile per gente che avrebbe bisogno di un interprete per capire il calcio.

GARCIA 0
La Roma esprime il peggior spettacolo calcistico del campionato con giocatori che teoricamente non sono fra i peggiori in circolazione (vista la formazione dell’Atalanta?). La formazione? I cambi? Bah.

La nostra pagina Facebook