Data di pubblicazione: mercoledì 23 Luglio, 2014 13:08

Roma a cena a casa Pallotta. Per finire un tuffo in piscina e una partita a basket

James-PallottaBOSTON – Una serata informale quella che si è svolta alla villa di Pallotta. Ottomila metri quadri a disposizione dei calciatori della Roma e di alcuni dirigenti. Un modo scelto dal presidente per cementare il gruppo e creare armonia. Una cena a base di carne alla brace ha accompagnato la serata con i giocatori che si sono sentiti accolti come a casa propria. A differenza di quanto successo nel 2012, quando Pallotta inaspettatamente si è tuffato nella piscina di Trigoria, questa volta sono stati i calciatori a fare un bagno a casa del Presidente. C’è chi invece, non abbastanza stanco dalla doppia seduta di ieri, ha preferito giocare una partita di basket. A mettersi più in risalto è stato Admem Ljajic, probabilmente le parole di Garcia lo hanno aiutato a lasciarsi le voci di mercato alle spalle. Almeno per una sera.

La Roma poi intorno le 22 ha fatto rientro in hotel per riposarsi e preparare la seduta mattutina di oggi confermata da Rudi Garcia. Nel pomeriggio (ore 19.30 locali) fischio di inizio dell’amichevole contro il Liverpool al Fenway Park di Boston, città ormai che anche grazie alla bella serata, sembra essere diventata la seconda casa dei giallorossi.