Data di pubblicazione: mercoledì 01 Giugno, 2016 13:42

Rocchi: “Siamo curiosi di provare la moviola in campo”

Share This
Tags

Queste le parole del fischietto italiano Gianluca Rocchi ai microfoni di Radio Uno:

Finale di Coppa Italia

«È stato un piacere arbitrare Milan-Juventus, perché i giocatori sono stati bravi: non mi hanno mai messo in difficoltà, soprattutto nei primi 90 minuti; in pratica, ho dovuto solo seguire il gioco. Quando i calciatori pensano solo a giocare, un arbitro a quel punto deve soltanto accompagnare. Per questo il miglior torneo in cui dirigere è la Champions League, perché è dove si gioca il calcio migliore.
L’ammonizione di Chiellini è stato un atto dovuto – ha aggiunto Rocchi – La sua richiesta di ammonire Honda è stata troppo plateale, mentre io, ovviamente, l’avevo già valutata»

Moviola in campoArbitro-Gianluca-Rocchi-Principale

«Siamo anche noi curiosi di vedere come funzionerà. Noi arbitri abbiamo sempre detto che tutto quello che ci può aiutare in situazioni difficili è il benvenuto. L’obiettivo di un arbitro è azzerare gli errori, non incidere negativamente su una gara».

Possibilità per gli arbitri di parlare dopo le partite

«Sono favorevole, ma solo se questo strumento non si trasformerà nel processo all’arbitro a fine gara, ovvero se sarà usato solo per farci confessare un errore o meno»

La nostra pagina Facebook