Ultime Notizie

Dybala in tribuna nella vittoria contro l’Honduras. Il ct Scaloni: “Inutile rischiarlo, disponibile dalla prossima” Stadio di fattibilità. Pietralata: il nuovo iter parte il 3 ottobre DERBY ROMA-LAZIO: info biglietti. Da oggi al via la prima fase di vendita riservata agli abbonati in Curva Nord Termina la gara Italia Inghilterra 1-0 Risultato finale Italia-Inghilterra, Nations League 1-0, gol di Raspadori Spinazzola: “Quando siamo tornati a Roma dopo la Conference League ci siamo resi conto di ciò che avevamo fatto”

Queste le dichiarazioni.

Sabatini: “Abbiamo  fatto questa scelta perché Rudi Garcia lo conosciamo bene. Lo seguiamo da qualche anno, rappresenta per noi una sintesi. La sintesi che abbiamo in mente, tra gli allenatori che abbiamo avuto o quelli che potevano sedere sulla panchina. Perché vorrei ricordare a tutti che Luis Enrique, Zeman e Andreazzoli hanno portato qualcosa di buono alla Roma. Rudi rappresenta la sintesi di quello che c’è di buono negli allenatori che hanno allenato la Roma. Lo abbiamo preso per i risultati, per la sua storia, per la sua attività polivalente, perché si è occupato di analisi calcistiche, di preparazione fisica e poi è diventato allenatore”.

Rudi Garcia: “Ringrazio innanzitutto il Lille e i suoi tifosi. Sono molto fiero e onorato di venire alla Roma per cercare di vincere dei titoli in questo grande club. La Roma ha bisogno di ritrovare l’Europa, ma prima vorrei presentare la mia filosofia di gioco, che è offensiva ma senza dimenticare la fase difensiva. Ho fatto tutto il mio percorso da allenatore in Francia, dai dilettanti fino al Lille. Sono una persona fedele, sono rimasto a lungo lì e spero di farlo anche a Roma. Lavoreremo per la felicità dei nostri tifosi. Conosco il club e i giocatori, ora ho bisogno di andare a Trigoria di persona. Ora lavoreremo con Sabatini per capire quale sarà l’organico della squadra. Totti è un giocatore molto importante, ho voglia di parlare con lui e con tutti gli altri”.

Pallotta: “Siamo molto felici e fiduciosi della scelta di Rudi Garcia come allenatore dell’AS Roma. Ha dato prova di essere un vincente e ha una ottima visione calcistica e crediamo rientri perfettamente nei nostri piani per il futuro. È il primo allenatore che viene scelto col mio coinvolgimento. Posso anticipare che resterà con noi per molto tempo. Solo perché non sono tutti i giorni a Roma questo non ha nulla a che vedere con il mio tempo dedicato alla squadra. Siamo molto attivi. Mi dispiace se creo qualche disappunto non rispondendo tutti i giorni alle domande ma non crediamo che questo sia il modo migliore per gestire la comunicazione. Siamo molto emozionati che Garcia si unisca alla nostra famiglia con l’obiettivo di creare una cultura vincente, noi comunque lavoriamo per creare una squadra di successo”.