Data di pubblicazione: lunedì 09 Novembre, 2020 18:12

Pellegrini totale regia di qualità

Share This
Tags

Arretrato accanto a Veretout, Pellegrini ha completato il suo percorso da giocatore insostituibile in questa Roma. Lorenzo Pellegrini, capitano a Marassi, ha spezzato il confine che separava la sua rassicurante zona di comfort dal mondo esterno, con fatica è uscito dall’ambiente ideale per accettare una nuova sfida e oggi ha una convinzione nei propri mezzi mai vista prima. Nel 3-4-2-1 si è allontanato dalla porta di almeno 30 metri, ma ha compiuto passi avanti nel suo processo di crescita. “Lorenzo il magnifico” è diventato in poche settimane “Lorenzo il Regista” grazie al primo ciak contro la Juventus, Fonseca sta cucendo attorno al suo pupillo un’altra veste, da un mese e mezzo lo sta affiancando a Veretout a centrocampo. I motivi sono due: aumentare la qualità della manovra e liberare un posto alle spalle di Dzeko, dove ci sono già Pedro, Mkhitaryan, Perez, Zaniolo ed eventualmente Pastore. Pellegrini non era mai stato così continuo nel gioco e i progressi si vedono anche in Nazionale. Nel pomeriggio a Marassi è stato un centro di gravità permanente: 32 passaggi nella metà campo offensiva (56 totali), 2 tiri, 7 duelli, 8 passaggi guadagnati e un assist meraviglioso per Cristante che però non è riuscito a trasformare in gol. Pellegrini si è elevato al rango di insostituibile: la nuova Roma è finalmente la sua Roma.

corriere dello sport.

www.ilgiallorosso.it

Classifica serie A

Our Facebook Page