Pastore manda segnali a Sabatini

Le vie del mercato possono essere infinite e Javier Pastore e Walter Sabatini potrebbero ritrovarsi a lavorare vicino nuovamente nella loro carriera. Come riporta l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, l’affare non è facile, ma Pastore con le sue ultime dichiarazioni (Sabatini? Può chiamarmi quando vuole) sembra invitare il Ds della Roma ad agire. Una cosa è certa, Sabatini e Pastore si ritroverebbero volentieri. «Ho un rapporto speciale con lui – ha detto El Flaco parlando del ds della Roma – Recentemente l’ho sentito e mi ha consigliato di tagliarmi i capelli e l’ho ascoltato». Fermi là: questa è l’empatia che il ds giallorosso crea con i suoi gioielli.

Non è facilissimo pensare a Pastore alla Roma. Ma il Flaco a Parigi ha abbastanza deluso. Nessun gol, nessun assist, spezzoni di gare. Insomma, Pastore felice non è. Affatto. E forse quel «può chiamarmi quando vuole» rivolto a Sabatini, sottende una richiesta di aiuto. Non resta che aspettare e vedere. La tentazione forse ci sarebbe pure a Trigoria. E magari potrà bastare uscire da una curva per ritrovarsi, inaspettatamente (ma non troppo) a Parigi.