Data di pubblicazione: lunedì 16 Giugno, 2014 20:52

Mondiali 2014, Sirigu: “Partita difficile con il Costarica”

Sirigu italiaIl Costarica sara’ un avversario difficile non solo per noi, ma per tutti. Ho giocato in Champions contro l’Olympiacos, contro Campbell che mi aveva impressionato. Sapevo che in questo clima e in queste condizioni avrebbe potuto esprimere il suo potenziale. E’ una squadra fisica, sara’ molto difficile averli davanti”. Cosi’ Salvatore Sirigu, portiere della Nazionale e del Paris Saint Germain, parla della sfida di venerdi’ contro il Costarica, a sorpresa in testa con gli Azzurri nel girone dopo la vittoria sull’Uruguay. “Sara’ una partita importante sia per l’una che per l’altra per passare alla testa del girone, e’ delicata per noi e per loro – sottolinea il portiere del Psg in conferenza stampa dal ritiro azzurro di Mangaratiba – noi vogliamo assolutamente vincere, sara’ una partita delicata che dovremo affrontare nel migliore dei modi. Nessuno se l’aspettava che vincesse, ha scombussolato le previsioni di tutti…”.

 “Non so se giochero’ venerdi’, io mi sto allenando come sempre. Speriamo tutti che Buffon recuperi presto, abbiamo voglia di vederlo in campo, abbiamo voglia del suo carisma e della sua personalita’ non solo nello spogliatoio. Io l’ho visto abbastanza bene e tranquillo”.

“Lui e’ il capitano e il titolare e una partita non cambia la gerarchia. Non ho mai pensato di soffiargli il posto, ma di fare la mia partita e fare bene per l’Italia, bisogna essere realisti”, aggiunge Sirigu che durante l’allenamento di oggi ha avuto qualche problema fisico: “Ho avuto una botta di caldo, ero davvero stanco stamattina – precisa – abbiamo fatto un viaggio lunghissimo, ero sfinito, ma nel complesso sto bene, ho recuperato dall’infortunio recente”.

Classifica serie A

Our Facebook Page