Data di pubblicazione: sabato 11 Aprile, 2015 14:56

Mihajlovic: “Il mio futuro? Conta solo portare la Sampdoria in Europa”

mihajlovicLa mia ambizione è quella di portare la Sampdoria in Europa. Questo è il mio obiettivo e tutti cercheremo di farlo”. Netto, diretto. Zero giri di parole per Sinisa Mihajlovic che si appresta a sfidare il Milan. “Vincessimo staccheremmo il Milan e il sogno Champions rimarrebbe. Saremo serpenti, velenosi in ogni giocata. Loro sono pericolosi, con tanti bravi giocatori come Menez e Destro. Inzaghi? Contento per lui. Non ci adatteremo ai rossoneri, ma faremo come al solito. Voglio massima intensità e concentrazione

Ieri Mihajlovic ha interrotto l’allenamento perché non vedeva intensità. “Se mi è piaciuto l’allenamento di oggi? Meglio di quello di ieri. Le arrabbiature mi passano in fretta…”.

Tantissimi i rumors intorno alla Samp. “Sono troppo maturo per farmi distrarre dalle voci. Io sono qui per amore e riconoscenza, e non ho ancora finito. I giornali vanno riempiti e i miei giocatori devono fare i professionisti e non cadere nella trappola. Bisogna allenarsi con la giusta concentrazione e intensità. I cavalli vincenti si vedono solo al traguardo. I complimenti sono giusti, ma non abbiamo ancora fatto nulla. Se non raggiungiamo l’obiettivo sarà un fallimento. Le voci sul mio futuro? Non mi faccio distrarre e nemmeno la mia squadra. Sono cose non vere, si tratta di supposizioni, si potranno avverare o meno ma l’unica cosa che conta è portare la Samp in Europa e siamo tutti uniti per centrare questo traguardo”.

Mihajlovic mette dunque il silenziatore sulle voci di un suo addio a fine stagione e ribadisce un concetto: “Sono venuto alla Samp per amore e per riconoscenza, siamo tutti dei professionisti e abbiamo ben preciso in testa l’obiettivo che vogliamo raggiungere. Gli allenatori invecchiano prima del solito, questo è il nostro destino: però non è il mio caso ma è di quelli di Milano come il Mancio e Pippo (Inzaghi, ndr)…”