Ultime Notizie

Dybala in tribuna nella vittoria contro l’Honduras. Il ct Scaloni: “Inutile rischiarlo, disponibile dalla prossima” Stadio di fattibilità. Pietralata: il nuovo iter parte il 3 ottobre DERBY ROMA-LAZIO: info biglietti. Da oggi al via la prima fase di vendita riservata agli abbonati in Curva Nord Termina la gara Italia Inghilterra 1-0 Risultato finale Italia-Inghilterra, Nations League 1-0, gol di Raspadori Spinazzola: “Quando siamo tornati a Roma dopo la Conference League ci siamo resi conto di ciò che avevamo fatto”

NESTI CHANNEL (www.carlonesti.it) – PAGELLE DELLE GRANDI –

JUVENTUS 8, FIORENTINA 7, INTER 7, LAZIO 6, ROMA 6, MILAN 5,5, TORINO 5,5, NAPOLI 5

PER ACCEDERE AL NESTI CHANNEL, CLICCARE QUI: http://www.carlonesti.it

N.B. – I voti si riferiscono alle partite giocate nell’ultima giornata di campionato, e non alla classifica.

FIORENTINA: 7

BENE

Rossi (11 gol) è un campione del tutto ritrovato, e mentre la squadra produce gioco al… Cuadrado, Joaquin si diverte a matare i rivali, superando qualsiasi impaccio iniziale.

MALE

Montella parla di “ragazzi spaventati”, dopo l’1-2 del 29’ della ripresa, e suona un legittimo campanello d’allarme, perché riaprire le partite altrui non è da grande Viola.

INTER: 7

BENE

Anche le “macchine da gol” (29) possono conoscere i dossi, in particolare se Alvarez e Guarin non assistono Palacio, per una volta, punta ordinaria, e non straordinaria.

MALE

Zanetti forever: appena entra in campo, si rivedono i paletti da slalomista da saltare, come se non fosse cambiato nulla. Ed è “luce”, oltre ai Cambiasso, Jonathan e Nagatomo.  

JUVENTUS: 8

BENE

Eccezionale spettacolo corale, esemplificato dal “fioretto” di Pirlo e dalla “spada” di Pogba, che porta a 10-0 il conteggio dei gol, nelle ultime 4 partite di campionato.

MALE

Gli ultras hanno fortemente desiderato, e ottenuto, la chiusura delle curve. Contenti loro… E’ evidente che la smania di protagonismo supera qualsiasi freno morale.  

LAZIO: 6

BENE

La “stampella” Candreva tiene in piedi Petkovic e la squadra, nella quale si fa largo un giovane di sicuro avvenire: dall’altro capo del tridente, si chiama Keita.

MALE

Cercasi, disperatamente, Hernanes. Ma chi avrebbe potuto immaginare che un talento, del tutto calato nel contesto della società e dell’Italia, si ingolfasse sul più bello?

MILAN: 5,5

BENE

Difficile trovare qualcosa di positivo, per cui occorre aggrapparsi alle 2 paratissime di Abbiati, e a un Emanuelson più convincente di Constant, a sinistra della retroguardia.

MALE

Ai problemi infortuni, Allegri e Balotelli, si aggiunge il caso Galliani, e la squadra non cicatrizza le troppe ferite. Il centrocampo è solo De Jong, e non Poli-Montolivo-Muntari.

NAPOLI: 5

BENE

La concorrenza di Callejon e Mertens non può che stimolare Insigne, anche in chiave azzurra, perché la voglia di giocare lo porta a esprimere il meglio del suo repertorio.

MALE

L’approccio alla partita taglia le gambe alla squadra, con Maggio-Armero schiacciati, Inler svagato, Callejon in ombra, e Hamsik alle prese con la delicata ricerca della posizione.

ROMA: 6

BENE

Florenzi si conferma una autentica rivelazione, anche in zona-gol, e Ljaiic lascia il “fratello scarso” negli spogliatoi, disputando una ripresa travolgente e sciupona.

MALE

L’emergenza-attacco mette in crisi Garcia: non bastano le assenze di Totti, Gervinho e Destro, perché si aggiunge l’infortunio di Borriello, mentre dietro stenta Burdisso.

TORINO: 5,5

(“GRANDE” PER MERITI SPORTIVI E BACINO DI UTENZA)

BENE

Non si può vivere di solo Cerci, e allora provvede Immobile a ritagliarsi uno spazio da punta inamovibile, perché, dinanzi a lui, non ci sono Barreto o Meggiorini che tengono.

MALE

Continua la psicosi dei finali, già evidente contro Milan e Sampdoria, e foriera, nel 2012-2013, di 27 gol su 55 subiti negli ultimi 20’. Serve, come dice Ventura, più “ferocia”.

RESTO DEL CAMPIONATO

(CHI LO MERITERA’ VERRA’ INSERITO FRA LE “GRANDI”)

BENE

Complimenti a Gasperini, capace di conquistare 16 punti in 6 partite, in difesa accentrando Antonini, e in attacco credendo in Fetfadzidis e Kucka, come esterni del tridente.

MALE

Nonostante il pareggio contro il Milan, Sannino paga per le 8 sconfitte in 12 giornate del Chievo, in quanto Campedelli vuole sfruttare la sosta azzurra per tentare di ricostruire.

PER ASCOLTARE LE MIE OPINIONI SU TUTTA LA SERIE A

Ogni martedì e giovedì, dalle 18,00 alle 19,00: http://www.videolina.it/live.html.

Prima-durante-dopo le partite della Juventus: http://www.mediapason.it/topcalcio24/.

Web-radiocronaca delle 2 “partitissime” del mese: http://www.carlonesti.it.