Data di pubblicazione: lunedì 24 Agosto, 2020 13:00

La Roma torna forte su Smalling

Share This
Tags

La nuova proprietà giallorossa presieduta da Friedkin è fortemente intenzionata a realizzare il colpo fallito a margine della passata stagione, da poco conclusasi.

Prendendo spunto dal libro (e poi dall’omonimo film uscito nel 2009, ndr), qualcuno in seno alla dirigenza (uscente) dell’AS Roma 2019/2020 deve aver pronunciato una frase simile. I Red Devils hanno sempre giocato al rialzo sin dai primi mesi del prestito riferito allo scorso anno, date le ottime prestazioni di Chris Smalling, divenuto praticamente subito leader della difesa schierata da Paulo Fonseca. Le varie offerte della Roma, che provava di tanto in tanto a salire con la somma per il riscatto a fine prestito, venivano sempre rimandate al mittente nonostante il difensore fosse stato più volte dichiarato fuori dal progetto da parte di Solksjaer, che ha definito in sostanza (lui e Sanchez, finito all’Inter) delle “palle al piede”.
La base sulla quale vorrebbe muoversi la Roma attuale sarebbe sempre quella del prestito, stavolta con obbligo di riscatto fissato a 18 milioni più eventuali bonus legati al raggiungimento di obiettivi di squadra al termine della prossima stagione. La dirigenza giallorossa, pur non mutando di molto l’offerta rispetto all’ultima presentata al Manchester, punta sul fatto che il giocatore sia fermamente convinto di proseguire la sua carriera nella Capitale.

Alessandro Sticozzi

Classifica serie A

Our Facebook Page