Data di pubblicazione: domenica 01 Settembre, 2019 20:30

La Roma non brilla, la Lazio si ferma al palo: La stracittadina finisce 1-1

Share This
Tags

Roma e Lazio si dividono un punto. Il primo derby stagionale si chiude 1-1. In mezzo pali, spettacolo e una partita mai noiosa. La sblocca Kolarov nel primo tempo, che su rigore realizza la seconda rete stagionale. Nel secondo tempo proprio da un’ingenuità del serbo nasce l’azione del pari, realizzato da Luis Alberto. Alla fine arriva un pari che, in qualche modo, regala una sosta serena a entrambe.

Il derby della Roma comincia in salita. Nel riscaldamento si ferma Zappacosta per un problema muscolare. Al suo posto Fonseca mette dentro Kluivert e riporta Florenzi sulla linea di difesa. Dopo due minuti, subito un brivido per i giallorossi. Sugli sviluppi di calcio d’angolo Leiva raccoglie una smanacciata di Pau Lopez, e con il destro al volo colpisce il palo. Tre minuti più tardi tocca a Zaniolo, che si libera sulla trequarti e lascia partire il sinistro, anche questo strozzato dal palo. Al 7’ Pau Lopez sbaglia il disimpegno, Milinkovic-Savic prova il tiro da fuori ma lo spagnolo è bravo a bloccare.

Al 16’ la Roma passa in vantaggio. Dzeko mette in mezzo e pesca il fallo di mano (ingenuo) di Milinkovic-Savic. Guida senza indugi fischia rigore. Dal dischetto ci va Kolarov, che freddo spiazza Strakosha e porta avanti i giallorossi. Dal 21’ succede di tutto. Prima Immobile sfrutta un doppio errore di Fazio e Mancini, si inserisce in area, tira a botta sicura e colpisce il palo. Poco dopo replica Correa con un inserimento da sinistra, ed è ancora il legno a salvare Pau Lopez. Passano due minuti ed è la Roma a infrangersi sul palo. Zaniolo ci prova di nuovo da fuori con il sinistro, ma non è il suo giorno fortunato. Al 39’ la Lazio perde Luiz Felipe per infortunio. Al suo posto entra Bastos. Biancocelesti ancora pericolosi con Correa (il migliore dei suoi), che al 43’ sfonda a sinistra, ma inciampa al momento del tiro. Il primo tempo si chiude con la Roma in vantaggio per 1-0.

La Roma riparte bene e sfiora il raddoppio. Contropiede di Zaniolo, che al limite dell’area lascia partire il sinistro, alto di pochissimo. La Lazio però non ci sta. Al 12’ Lazzari va a un passo dal pareggio: inserimento da dietro sul secondo palo e colpo di testa che finisce fuori di poco. L’1-1 arriva poco dopo. Kolarov sbaglia e si fa soffiare la palla di Milinkovic-Savic, passaggio a Immobile che trova Luis Alberto da solo in area, la rete è una formalità. La difesa romanista balla ancora al 19’, Mancini rinvia addosso a Fazio e innesca il contropiede della Lazio. Correa arriva a tu per tu con Pau Lopez ma si fa ipnotizzare, risultato salvo. Al 22’ dentro Pastore per uno spento Cengiz Under.

Si entra nell’ultimo quarto d’ora e i ritmi calano. Zaniolo in ginocchio per i crampi chiede il cambio. Fonseca al suo posto gioca la carta Santon (ancora in dubbio la sua permanenza), con Florenzi spostato avanti. Al 86’ ancora un palo della Lazio, stavolta con Parolo che gira a botta sicura e colpisce la traversa in pieno. Nel finale c’è spazio anche per Diawara, che prende il posto di uno stremato Florenzi. Guida chiama 4 minuti di recupero. Al 91’ la Lazio segna con Lazzari, ma il gioco è fermo. La palla era uscita, check del Var e rete annullata. Si chiude con un pari che non fa vittime. La Roma va a due punti in classifica, avrà due settimane per continuare a lavorare.

www.ilgiallorosso.it