Data di pubblicazione: venerdì 20 Giugno, 2014 21:22

Italia-Costa Rica, le interviste post partita. Prandelli: “Batteremo l’Uruguay”, Buffon: “Dobbiamo pensare a noi”

prandelliQueste le dichiarazioni di alcuni azzurri dopo la sconfitta dell’Italia contro la Costa Rica, seconda gara del Mondiale 2014 in Brasile.

PRANDELLI A SKY SPORT

Brutta sconfitta.
E’ un po’ come l’anno scorso col Giappone. In queste condizioni noi paghiamo. Ho detto ai ragazzi di recuperare perchè dobbiamo vincere. L’approccio deve essere un altro, anche quelli che sono entrati non hanno fatto bene. Non dobbiamo fare discorsi negativi.

L’approccio è stato un problema?
Dovevamo essere più veloci. Se mettiamo dentro quelle due palle con Balotelli cambia tutto. Non possiamo pensare di avere sempre il possesso.

Qualcuno dirà “sconfitta disastrosa”. Come reagirai?
Andrò avanti pensando solo alla squadra. Recuperiamo le energie e battiamo l’Uruguay.

BUFFON A SKY SPORT

Ti aspettavi un rientro peggiore?
No, diciamo che alla fine speravamo di fare meglio, di fare quello che pensavamo di aver preparato bene, per poterli mettere in difficoltà e riuscire a vincere la gara. Invece, abbiamo avuto qualche difficoltà in più e loro, dopo essere andati in vantaggio, penso che abbiamo gestito bene questa vittoria.

Come ci si rialza, soprattutto se poi la prossima è decisiva?
Ci si rialza guardando l’aspetto positivo, che è il fatto che anche se avessimo pareggiato, non sarebbe cambiato praticamente nulla, perché avremmo dovuto fare almeno un punto nell’ultima gara. Probabilmente, anche se avessimo vinto dovevamo fare ugualmente dei punti, andarceli a guadagnare. Per una volta, credo sia anche giusto guardare in casa nostra e sperare più che altro di far bene quello che dobbiamo fare noi.

Di sicuro è clamorosa, visto il passaggio di turno della Costa Rica
È stata clamorosa per chi, magari, dà per scontato alcune cose, pensa che ci siano ancora delle cenerentole nel calcio, in competizioni come il mondiale. Penso che ormai, da parecchi anni a questa parte, abbiamo capito che di cenerentole non ne esistono più.

INSIGNE A SKY SPORT

Quanta pressione hai sentito quando sei entrato in campo nel secondo tempo?
La pressione non tanta, però era una partita importante, che poteva darci la qualificazione, sia dalla panchina, che dal campo, era una partita dura. Loro sono stati molto bravi, hanno fatto una grande partita, noi abbiamo lottato fino alla fine per cercare di fare risultato, ma non ci siamo riusciti. Ora, però, pensiamo alla partita con l’Uruguay, che sarà fondamentale, da dentro o fuori.

A un certo punto sembrava giocassero solo loro
Loro, stando in vantaggio dal primo tempo, erano più tranquilli, ma noi siamo stati bravi, perché quando prendi il primo gol così, dopo è dura e puoi prendere anche due o tre gol, ma siamo stati bravi a far finire la partita 1-0 e adesso dobbiamo rimanere concentrati sull’Uruguay.

CASSANO A SKY SPORT

Cosa è successo?
È stata una partita particolare, ma la cosa fondamentale in questo momento è recuperare le energie e faremo una grande partita contro l’Uruguay, sono convinto che ce la faremo.

Questione solo fisica, o anche mentale, di troppa sicurezza?
Fisica no, perché anche per loro faceva caldo. Ripeto, la cosa fondamentale in questo momento è recuperare le energie e possiamo, dobbiamo fare una grande partita contro l’Uruguay, ne sono convinto.

Hai provato emozione per questa tua prima mondiale?
No, non ci sono emozioni, bisogna solo fare quello che è nelle nostre corde, fare una grande partita e ce la faremo.

Cosa bisogna fare contro l’Uruguay?
Recuperare le energie, se recuperiamo le energie ce la possiamo fare tranquillamente.

Classifica serie A

Our Facebook Page