Heitinga o Paletta per il dopo-Burdisso

Un nuovo scossone mette ulteriormente in fibrillazione della Roma. Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Nicolas Burdisso ieri ha annunciato il suo addio alla maglia giallorossa. «Penso che dopo 4 anni e mezzo bellissimi qui a Roma un ciclo si può chiudere — ha detto il difensore argentino a Sky —. Devo pensare alla possibilità di andare al Mondiale perché ne ho disputati due e giocavo in Nazionale fino all’anno scorso. Quest’anno ho trovato una concorrenza che sta facendo molto bene. Garcia è stato chiarissimo con me a inizio stagione, eravamo in tre per due maglie e gli altri si stanno comportando bene». L’argentino ha richieste dall’estero (Valencia, Leverkuesen e San Lorenzo), ma anche dall’Italia (Parma, Genoa, e c’è chi sussurra anche Napoli e Fiorentina).

HEITINGA & PALETTA  Questo obbliga l’allenatore a cercare una soluzione perché Jedvaj, a Trigoria non è considerato ancora maturo per fare il primo cambio di Benatia e Castan. E così torna alla ribalta Johnny Heitinga, 30 anni, l’olandese dell’Everton (ex Ajax e Atletico) che ha anche il vantaggio di essere in scadenza a giugno. Il difensore centrale (adattabile anche a destra e in mediana) ha 87 presenze in Nazionale, con la quale ha segnato anche sette reti. Soltanto un paio di settimane fa Heitinga aveva affermato: «Dopo Spagna e Inghilterra, mi piacerebbe provare a fare un’esperienza in Italia. La Roma è una delle migliori squadre, ci gioca il mio connazionale Strootman e Garcia fa un ottimo calcio». Insomma, quasi una investitura, anche se si fa pure il nome di Paletta (Parma), che però costa circa 4-5 milioni: più probabile arrivi proprio in uno scambio con Burdisso.