Data di pubblicazione: venerdì 09 Marzo, 2018 7:29

Guardare avanti senza far calcoli

squadra ilgiallorosso.itTorna la Roma all’Olimpico, stasera contro il Torino, e tutti vorremmo rivedere la squadra che ha vinto in quella maniera a Napoli. Non soltanto per il risultato rotondo, importante, ma per lo spirito che la squadra ha messo in campo. È necessario essere chiari, per evitare confusioni in futuro:

Eusebio Di Francesco ha messo molto del suo carattere nella ripresa di uno spirito vincente, ha lavorato molto sul gruppo giallorosso per ripresentare al meglio tre giocatori che temevamo smarriti, DzekoStrootman e Nainggolan. Al San Paolo li abbiamo rivisti padroni del centrocampo (contro il Napoli capolista!) e trascinatori della squadra, ma anche tutti gli altri, a cominciare dal fenomenale Alisson, hanno fatto una prestazione perfetta.



Quella di sabato scorso è la Roma, la Roma vera. E adesso non si deve perdere, anche se stasera contro il Torino mancheranno alcuni protagonisti, per squalifica (anche il monumentale Fazio), o per condizioni fisiche non perfette. Questa Roma deve continuare, anche se in casa lo schema dell’allenatore è più difficile da applicare, perché gli avversari spezzano il ritmo e rendono difficili le verticalizzazioni. Però è necessario ripetersi e vincere, per difendere il terzo posto. A questo punto, scegliere tra campionato e Coppa sarebbe ridicolo: bisogna vincere oggi emartedì e guardare avanti.

Il Messaggero (P.Liguori) 

wwwilgiallorosso.it