Gianluca Di Marzio (esclusiva): “Sabatini – Cellino a Fiumicino per Nainggolan”

Gianluca Di Marzio, giornalista Sky e esperto di mercato, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Centro Suono Sport nella trasmissione “Te la do io Tokyo” e ha dichiarato: “Questa mattina Cellino e Sabatini si sono incontrati a Fiumicino per Nainggolan. Ancora non sono trapelate indiscrezioni ma, per la cronaca, i contatti erano già stati avviati la scorsa estate ma non se ne fece niente per diversi motivi. Inizialmente si parlava di una cifra intorno ai 10 milioni per la metà ma allo stato attuale è più realistica una valutazione di 7,5 milioni. È un’operazione importante sia sul fronte economico che tattico: alla Roma serve un giocatore come il belga per dare a Garcia un’alternativa di pari valore ai tre titolarissimi del suo centrocampo.I giallorossi potrebbero decidere di privarsi di Bradley per non affrontare un esborso economico troppo ingente.”

Quanto sposterebbe in relazione al mercato in uscita?
“Tutto dipende dal budget messo a disposizione dalla società. So che i nomi in uscita sono quelli di Bradley e Caprari, anche per dar loro l’opportunità di giocare di più. Cessioni importanti? Nonostante le tante offerte pervenute, sopratutto per Pjanic, non credo che Garcia si priverebbe dei suoi senatori”

Borriello potrebbe essere la pedina di scambio per arrivare a Nainggolan?
“Sicuramente non potrebbe andare al Cagliari per via dell’alto ingaggio. Su Borriello so che è forte l’interesse delle inglesi. A fine estate si parlava del Tottenham ma il club ha ritrovato in Adebayor il bomber che cercava dopo che era stato messo ai margini della rosa.”

Juve e Roma avranno nuovi protagonisti prima del match del 5?
“Non credo che i bianconeri abbiano il budget per fare un’operazione importante: hanno una rosa più che competitiva e potrebbero muoversi solo per un giocatore di prima fascia. Sabatini ha chiesto recentemente informazioni su De Ceglie: è un calciatore che può essere utile alla Roma, piace da tanto tempo e potrebbe fare al caso di Garcia sull’out di sinistra.”


di Tommaso Corsaletti