Garcia: “Squadra che sa soffrire, ora pensiamo al derby”

CORRIERE DELLA SERA (G. PIACENTINI) –  «Non è importante essere in testa alla classifica, ma avere nove punti. Alla classifica penseremo più avanti, adesso bisogna concentrarsi sul derby di domenica prossima contro la Lazio». Nelle prime parole di Rudi Garcia dopo la vittoria di Parma c’è tutta la sua filosofia, quella di un allenatore con le idee chiare e che non ama soffermarsi sui successi, ma pensa già alla prossima partita. «Abbiamo sei giorni per preparare la sfida con la Lazio, sono sicuro che ne parleremo molto in questa settimana, ma finora la nostra testa è stata al Parma».

Una vittoria in rimonta, da grande squadra, eppure il tecnico ha trovato dei difetti nella prestazione romanista. «Nel primo tempo non abbiamo sfruttato la profondità, nel secondo è andata meglio. Nell’intervallo ho detto ai miei che se avessimo vinto in rimonta saremmo stati grand’, perché è sempre difficile in trasferta. Abbiamo segnato tre gol ed è bellissimo, soprattutto fuori casa ». È stata la vittoria del collettivo. «Mi piace vincere in rimonta, è una prova che la Roma gioca da squadra. Vuol dire che non abbiamo vinto in undici, ma con la rosa intera. I tre giocatori che sono entrati hanno fatto benissimo e hanno dato il loro aiuto, e questa è una buona cosa. Il rigore? C’è una lista. Se il capitano è in campo lo batte lui, Strootman è il suo vice».