Fenucci: “La Società è sempre attenta al recupero del patrimonio storico del Club”

L’AD Claudio Fenucci, in occasione della presentazione di un libro su Giacomino Losi, ha dichiarato:

Sono qui a rappresentare la Roma e portare il saluto a Giacomo per quello che ha rappresentato per il nostro club. E sono qui a livello personale perchè mi lega un rapporto particolare con lui: da quando sono qui alla Roma è nata una particolare amicizia.
La Roma sta avviando un’opera di recupero del suo patrimonio storico e culturale, nel ricostruire giorno per giorno documenti su tutto ciò che è possibile trovare del passato del club.  Abbiamo avviato l’Hall of Fame e Giacomo ne è stato protagonista. Personalmente sono legato a queste iniziative che parlano del calcio di una volta. Sono entrato in questo mondo nel 95′ ed ora le cose sono cambiate: noi ricordiamo con affetto quello che è stato il calcio di una volta, con l’Olimpico scoperto e le tribune di legno.
I giornalisti raccontano spesso il calcio, quello fatto di partite, ma ognuno di noi ricorda vicende calcistiche legate a quelle personali: le partite, infatti, si intrecciano con quella che è stata la nostra storia personale ed èbello che questo libro parli del passato di Giacomo Losi, oltre che delle sue storie personali.
Spero che questo libro venga letto dai giovani, perchè rappresenta un calcio c’è più. Noi abbiamo il dovere di ricordare le emozioni del passato e abbiamo il dovere di riportare i tifosi al centro del sistema, oltre al dovere di impegnarci in impianti nuovi, moderni, che ricreino, però, l’atmosfera del passato: l’esperienza di ogni tifoso è legata allo stadio”.