Data di pubblicazione: mercoledì 02 Luglio, 2014 13:42

Federico Casotti (esclusiva Centro Suono Sport): “Carrasco ha dei margini di miglioramento importanti”

ferreira carrascoFederico Casotti, esperto di calciomercato, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a Centro Suono Sport, durante la trasmissione ‘Te la do io Tokio’. Ecco le sue parole:

Ferreira Carrasco vicino alla Roma…

“Carrasco? Lui ha avuto un infortunio serio alla caviglia, ha saltato metà stagione per questo. Non fa parte della rosa del Belgio ai mondiali per due ragioni: un po’ per l’infortunio, ma anche perché il Belgio ha qualità e quantità in quel reparto. Carrasco è considerato ancora un giocatore di prospettiva, è un esterno classico, un destro naturale, nel 4-2-3-1 si trova a meraviglia, punta la porta e dialoga bene con l’attaccante in chiave assist-man. Ha patito molto l’esplosione di James Rodriguez come trequartista e non è più riuscito a trovare la giusta collocazione. Penso possa esser un giocatore con un impatto immediato in Serie A, senza esagerare con le attese. Puo fare subito il titolare alla Roma, però non bisogna caricarlo di troppe aspettative. L’arrivo di Carrasco guarda alla prospettiva perché il giovane belga è in un reparto in cui ci sono elementi già avviati. Credo che Carrasco sia il prospetto migliore, ha dei margini di miglioramento ancora notevoli. Puo garantire parecchi anni con la Roma ad alti livelli.”

Iturbe e Eto’o?

“Iturbe? Sono ancora dubbioso, non per il valore. Ma il prezzo e l’asta che sta scatenando il Verona sta arrivando a livelli non convenienti. Per l’attacco serve un giocatore pronto, uno in grado di entrare subito in clima Champions. Non si puo puntare su una scommessa come punta centrale. Eto’o aveva senso, nonostante tutto, perché è un nome che si adatta subito in Champions con la sua mentalità. Alla Roma fa più comodo un giocatore d’esperienza, senza esagerare con la carta d’identità. Il camerunese non è l’Eto’o del triplete. Il Chelsea lo ha utilizzato nella maniera migliore. Lo devi piazzare nelle partite che contano. E’ un giocatore che nelle partite decisive si fa sentire, eccome. Si diceva anche di Maicon che avesse staccato la spina. E invece… Eto’o è indiscutibile, anche per la sua professionalità. E’ un giocatore in grado di portare effetti benefici per la Roma.”

Emanuelson: che acquisto è?

“Emanuelson è un giocatore che conosce già il campionato italiano, non è esploso, ma tutto sommato si conosce. Garcia ha sempre voluto una coppia di terzini in cui uno è di grande corsa e l’altro più difensivo. Come per esempio Lucas Digne al Lille. Penso che per Emanuelson abbia in mente un tipo di consegne non diverse da quelle adottate fin dai tempi del Le Mans. Al tecnico francese sta bene un giocatore del genere perché vuole riproporre quel tipo di schema che faceva con il Lille.”

Classifica serie A

Our Facebook Page