Data di pubblicazione: sabato 31 Marzo, 2018 14:50

Dzeko: Abbiamo fatto poco movimento senza palla.

ilgiallorosso.it“Abbiamo fatto poco movimento senza palla. Sono pronto per mercoledì contro il Barcellona, la sfida d’andata è molto importante”

Edin Dzeko, attaccante della Roma, al termine della gara in casa del Bologna ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

DZEKO A SKY

Cosa non ha funzionato?
E’ difficile da spiegare, nel primo tempo siamo stati troppo lenti con la palla, senza movimento, pur avendo qualche occasione importante. Loro hanno tirato una volta in porta e hanno fatto gol.

Non è un rischio eccessivo tenere in panchina il giocatore che segna di più?
Non è un rischio perché ci sono altri giocatori forti che possono giocare. Patrik non ha fatto gol ma non era facile, è giovane deve crescere e giocare. Alla fine abbiamo fatto un gol importante, ci teniamo stretti questo punto anche se penso che ne abbiamo persi 2.

C’è stato un errore mentale nella preparazione alla partita? 
Non lo so, forse sì. Se avessimo vinto nessuno avrebbe detto niente. Giochiamo una partita importantissima, tutti ci abbiamo pensato un po’ ma anche così abbiamo avuto qualche occasione per far gol.

Al Camp Nou ci sarà una Roma con la faccia cattiva? 
Deve essere così, sennò è difficile.

DZEKO A ROMA TV

Buon momento dal punto di vista personale… 
Quando fai gol sicuramente è così, ma peccato perché penso che abbiamo perso 2 punti, alla fine possono essere importanti. Così è il calcio. Nel primo tempo siamo stati troppo lenti con la palla, abbiamo fatto poco movimento senza, ma ci sono state occasioni importanti, poi loro hanno segnato al primo tiro in porta.

C’è stato un problema di testa, la squadra ha pensato al Barcellona? 
Abbiamo provato fino alla fine a vincere, c’è stata qualche occasione nel secondo tempo anche dopo il pareggio. Forse abbiamo pensato un po’ al Barcellona ma non abbiamo pareggiato per questo. Se segniamo nel primo tempo forse vinciamo 3-0. Dobbiamo essere positivi. Comunque prendiamo il pareggio perché anche un punto può essere importante, lo prendiamo e andiamo avanti.

Sei consapevole dell’importanza che hai per la squadra?
Ho parlato col mister negli ultimi giorni, ho fatto due partite in Nazionale da 70 e 75 minuti ed ero un po’ stanco, poi il mister ha deciso così. Adesso è facile dire che sono insostituibile, ci prendiamo almeno questo punto perché c’è stato il rischio di perdere perché loro erano tutti dietro a difendere, così almeno abbiamo un punto e andiamo avanti.

Come stai in vista di mercoledì?
Sarò pronto, oggi non ho giocato tanto, solo mezz’ora. Giochiamo tutta una stagione per partite del genere dove giochiamo contro una delle migliori squadre del mondo, dobbiamo essere tutti pronti e concentrati. Sappiamo quanto sono forti loro, peccato che Under si sia fatto male e speriamo che per Nainggolan non sia niente di serio e poi andiamo là e diamo tutto.

Più importante la sfida d’andata o di ritorno col Barcellona? 
Un po’ entrambe, ma penso che la gara più importante sia la prima. Loro al Camp Nou possono fare 5 gol a tutti, dobbiamo stare attenti e concentrati fino alla fine perché sono pericolosissimi. Il mister ci preparerà al meglio.

www.ilgiallorosso.it