Ultime Notizie

Dybala in tribuna nella vittoria contro l’Honduras. Il ct Scaloni: “Inutile rischiarlo, disponibile dalla prossima” Stadio di fattibilità. Pietralata: il nuovo iter parte il 3 ottobre DERBY ROMA-LAZIO: info biglietti. Da oggi al via la prima fase di vendita riservata agli abbonati in Curva Nord Termina la gara Italia Inghilterra 1-0 Risultato finale Italia-Inghilterra, Nations League 1-0, gol di Raspadori Spinazzola: “Quando siamo tornati a Roma dopo la Conference League ci siamo resi conto di ciò che avevamo fatto”

Angelo Di Livio ha parlato a Repubblica parlando anche delle polemiche: “Mi ricordo la rimessa laterale di Aldair, la Juve che c’entrava?Fu un errore di Aldair, forse perché indossava i guanti. Ed è un episodio che si ricorda. La Juve però è la Juve: mi ha realizzato come calciatore. Non posso schierarmi, e d’altronde le partite cerco di guardarle con occhio distaccato».

La gara di domani?

 “Il meglio che il calcio italiano oggigiorno possa offrire. Abbiamo due squadre in grandissima salute, penso che riusciranno ad emozionarci. La Juventus é una grandissima squadra che da tre anni dimostra come, in Italia, non ce ne sia per nessuno. I bianconeri sono di un livello superiore a tutti gli altri, anche se in una partita secca può succedere qualsiasi cosa. Sono curioso di verificare quanto sia cresciuta la Roma. Nessuno se l’aspettava così forte, mentre la Juve è esattamente quello che sembra. Credo che lo scudetto lo vincerà per la terza volta Conte. La Juve dovrà stare attenta a Gervinho, che è imprendibile. E la Roma alle accelerazioni formidabili di Tevez”.

Conte?

“Antonio è questo, è come lo vedete. Spesso la gente lo critica, ma lui è così: vero, diretto. Anche da giocatore era velenoso, in certe dichiarazioni. Lui vuole sempre vincere, sbraita, incita, riprende. È così bello vederlo”.