Data di pubblicazione: sabato 21 Aprile, 2018 17:28

SPAL-ROMA-Di Francesco: ‘I ragazzi mi sono piaciuti tantissimo nell’interpretazione’

Di Francesco a Premium Sport

Devo dire che siamo stati molto bravi nell’interpretarla, la SPAL concede molto poco agli avversari, ma abbiamo messo in campo la giusta aggressività, i ragazzi mi sono piaciuti molto e sono soddisfatto della prestazione. Si può pensare al Liverpool? Ora sì, abbiamo preparato la partita di oggi al meglio, siamo riusciti a isolarci ma, al di là della vittoria, sono contento per la prestazione. Schick? Fondamentale che abbia segnato, aveva dati 2-3 palloni interessanti, doveva essere più determinato in certe occasioni ma il gol può dargli la giusta convinzione e fiducia. Il sorriso di Schick? Ovvio, aveva bisogno di segnare. Il primo pensiero dei giocatori deve essere divertirsi, lui deve sorridere di più e il mister di meno, questo lo aiuterà. Gol di Schick sul tiro di Nainggolan? Schick ha detto di no, il gol è tutto di Radja, poi ha tirato 20 volte in porta (ride, ndr). Troppi gol mancati? Esatto, nel primo tempo alcuni giocatori erano demoralizzati perché vincevamo solo 1-0, ma io ho detto loro che dovevamo restare tranquilli e continuare così, dobbiamo comunque essere più concreti. Silva? Secondo me ha fatto una partita intelligente da giocatore esperto, era la sua partita dopo tanto tempo, mi ha trasmesso sicurezza, ha cercato di non strafare con grande intelligenza, ha fatto un’ottima gara. Voglio sottolineare la prestazione di Gonalons, molte volte si guardano i difetti e non i pregi, sono contento per il ragazzo. El Shaarawy? Mi ha dato un’ottima impressione, non deve giocare bene solo prima di una partita di Champions (ride, ndr). Oggi per me non avrebbe mai segnato, era una partita stregata per lui. È un pizzico sfortunato, deve ritrovare la gioia di far gol, sono contento che tutti vogliano giocare ad Anfield, El Shaarawy ci darà una grande mano. Messaggio da dare alla squadra per il Liverpool? Dobbiamo avere la capacità di difendere bene e poi fare una grande fase offensiva, servono certezze tattiche sapendo pure che il Liverpool ha tanta qualità, vedrò le partite del Liverpool per preparare la gara”.

Eusebio Di Francesco a Sky Sport

“Tante cose positive anche perché la SPAL veniva da 8 risultati utili consecutivi. Noi abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, questo perché in settimana abbiamo lavorato tanto sulla testa dei ragazzi. Ho avuto grandi risposte. Contento per Schick perché sorride al gol. È un grande risultato per un ragazzo che deve prima divertirsi in campo e poi fare grandi cose. Turnover valore aggiunto? Le prestazioni danno più forza a questa cosa. È un passaggio obbligatorio se giochi più competizioni. È il mio modo di lavorare. Sono soddisfatto della risposta, noi lavoriamo per dare continuità a un intero gruppo. È un lavoro di squadra, oggi ne è stata la dimostrazione. Klopp nervoso? Credo che abbiano una situazione di classifica totalmente diversa dalla nostra. Non è molto indicativo in vista di martedì. Dobbiamo pensare a noi preparando la sfida con consapevolezza e rispetto per una squadra forte. Sono contento del passaggio di crescita fatto, guardare avanti e non indietro. L’atteggiamento di oggi, prima di una gara tanto importante, è proprio di una grande squadra che guarda a più obiettivi. Guarda al presente più che al futuro, mi fa molto piacere. Qualificazione si deciderà all’andata? Ovviamente la prima è fondamentale. Potremmo essere avvantaggiati visti i nostri precedenti ma in realtà sarà complicatissima da preparare a livello tattico. Dobbiamo fare una grande partita difensiva, non stando bassi, ma lavorando bene per poi essere pericolosi nel riattaccarli. Non rivedrò la sfida WBA-Liverpool perché potrebbe darmi pochi spunti in vista della Champions. I loro attaccanti, specialmente Salah, era pigro oggi. Cercava solo il gol. Con noi giocherà a campo aperto, noi non saremo tanto attendisti. Modulo e titolari per martedì? Ho tutto segnato in testa ma non vi dirò niente. Dzeko gioca. Una bella atmosfera nello spogliatoio? C’è grande entusiasmo. Io ho lavorato tante su queste gare e ho avuto grandi risposte. Anche i grandi che stavano in panchina oggi erano i primi a dire di fare bene in campionato per affrontare con più serenità la Champions. Ho visto grande disponibilità da parte di tutti, dico sempre che la capacità di sorridere passa dai momenti giusti. Questo è il modo di crescere”.

www.ilgiallorosso.it



La nostra pagina Facebook