Data di pubblicazione: martedì 10 Marzo, 2020 11:06

Conte: “L’Italia intera diventa zona protetta. Sono vietati gli assembramenti, i campionati sono sospesi”

Share This
Tags

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato in conferenza stampa a proposito dell’emergenza Coronavirus. Sono state sospese tutte le attività sportive, scuole ed università chiuse fino al 3 aprile. Queste le parole del premier:

“L’Italia intera diventa zona protetta. Evitate spostamenti non motivati e sono vietati gli assembramenti. I campionati sono sospesi, mi dispiace per i tifosi. Le scuole e le università rimarranno chiuse fino al 3 aprile”.

“Abbiamo adottato una nuova decisione come Governo, su un presupposto: siamo ben consapevoli di quanto sia difficile cambiare le nostre abitudini, lo sto provando io stesso. Capisco le famiglie, i giovani che vanno nei centri commerciali, a riempire i bar, a fare l’aperitivo. Sono abitudini che ragionevolmente con il tempo potranno essere modificate e adattate alle nostre esigenze. Ma tempo non ce n’è, i contagi stanno aumentando, anche le persone in terapia intensiva e anche le persone decedute. Ai loro cari va la vicinanza nostra, del Governo. Le nostre abitudini vanno cambiate ora, dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia, e parlo dei nostri cari, dei nostri genitori, dei nostri nonni. E dobbiamo farlo subito, tutti insieme. Per questo ho deciso di adottare misure ancora più forti, stringenti, per riuscire a contenere l’avanzata del coronavirus e tutelare la salute dei nostri concittadini, tutelando anche altri interessi. Ma se la salute dei cittadini è un bene messo a repentaglio, dobbiamo sacrificare qualcosa. Sto per firmare un provvedimento: io resto a casa, non ci sarà più una zona rossa, la zona 1 o zona 2 della penisola, ci sarà un’Italia zona protetta. Evitare gli spostamenti, a meno che siano motivati: comprovate ragioni di lavoro, casi di necessità o per motivi di salute. Aggiungiamo anche un divieto degli assembramenti all’aperto in locali aperti al pubblico”.

Sullo Sport…
Non c’è ragione per cui proseguano le manifestazioni sportive, penso al campionato di calcio. Tutti, anche i tifosi, devono prenderne atto. Non consentiremo neanche che possano essere utilizzate le palestre. Tutto entrerà in vigore domattina.

Le norme prendono forma già da adesso?
Queste misure sono nel decreto che conoscete e che sto per firmare. Entra in vigore domattina. Abbiamo parlato con i Presidenti delle Regioni. Tutti hanno condiviso l’estensione con un unico regime di disciplina per tutta l’Italia.

www.ilgiallorosso.it

Classifica serie A

Our Facebook Page