Clamoroso ko per la Roma “6-1 Batosta in Norvegia”: giocatori sotto al settore ospiti a fine gara

La Roma perde 6-1 in Norvegia contro il Bodo/Glimt: al fischio finale i giocatori giallorossi sono andati sotto al settore ospiti

Roma umiliata in Conference League: ne prende 6 dal Bodo/Glimt! Disfatta storica
Una vera e propria umiliazione per la Roma nel terzo turno della Conference League: i giallorossi sono stati battuti per 6-1 dal Bodo/Glimt. Una prestazione davvero deludente per la squadra giallorossa, sotto tutti i punti di vista. È la prima volta una squadra di Mourinho ha subito sei gol in un singolo incontro.

Dopo la pesantissima disfatta, maturata sul campo, la squadra giallorossa è andata sotto al settore ospiti. Dove hanno visto la partita ben 400 tifosi della Roma.

Una vera e propria disfatta. Non ci sono altre parole per commentare la prima sconfitta in Conference League per la Roma di José Mourinho. I giallorossi sono stati battuti in casa del Bodo/Glimt con un risultato netto e che non ammette repliche: 6-1 per la squadra di Kjetil Knutsen, che ha interpretato meglio il match dall’inizio alla fine e ha meritato di vincere il confronto contro i più quotati avversari. Si tratta di una delle sconfitte più dolorose a livello europeo per il club della Capitale, che si è presentato in Norvegia con diverse seconde linee ma questo non può essere una scusante per la prova dei giallorossi.

La squadra dello Special One è partita subito con il piede sbagliato e dopo pochi minuti è arrivato il vantaggio norvegese con Botheim, che ha concluso un’azione corale molto bella da parte dei padroni di casa. I giallorossi hanno accusato il colpo e poco dopo Berg ha raddoppiato con un grande tiro dal limite dell’area. Carles Perez ha accorciato le distanze, sfruttando un lancio centrale di Diawara e firmando il suo primo centro stagionale, ma è solo un’illusione. Nella ripresa Mou ha provato a cambiare qualcosa, inserendo Mkhitaryan, Pellegrini e Abraham, ma il risultato non è cambiato: il Bodo ha trovato il gol altre quattro volte e la sconfitta è diventata un’umiliazione per i giallorossi.

ilgiallorosso.it