Data di pubblicazione: sabato 02 Maggio, 2015 22:54

Allegri: “Orgoglioso di aver vinto lo Scudetto anche con la Juventus. Ora però sotto col Real”

allegri«Vincere lo scudetto in due piazze diverse come Milano e Torino è motivo di orgoglio per me». È lo scudetto di Massimiliano Allegri, l’allenatore capace subito di imporsi alla Juventus senza farsi schiacciare dal ricordo di Antonio Conte. «Non siamo partiti bene durante il precampionato – dice l’allenatore bianconero a Sky – ma i ragazzi si sono subito messi a disposizione e piano piano abbiamo cominciato a lavorare cercando di non stravolgere un lavoro straordinario fatto per tre anni, introducendo piccoli cambiamenti. I ragazzi mi sono venuti dietro e centrare il quarto scudetto non è cosa da poco. Ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato: la società, lo staff e i giocatori». La trasferta di Napoli il momento decisivo del campionato: «Giocammo non benissimo, ma fu una grande prova di forza e di carattere. Siamo stati in testa dalla prima fino all’ultima giornata, passaggi a vuoto possono capitare, ma non abbiamo mai smesso di crederci». 

C’è poco tempo per festeggiare: martedì ci sarà la prima semifinale di Champions League contro il Real Madrid. «Dovremo essere ancora più bravi – conclude Allegri – contro una squadra straordinaria, non dovremo concedere niente. Sarà importante una grande fase difensiva».

La nostra pagina Facebook