Adesso Pallotta chiama Unicredit

Tentativi di riconciliazione tra Pallotta e Unicredit, dopo le divergenze scoppiate a seguito del possibile ingresso del colosso cinese Hna di Chen Feng. Come si legge dalle pagine de Il Messaggero, infatti, il presidente della Roma, anche in vista del suo arrivo nella capitale per assistere alla partita dei giallorossi contro la Fiorentina, ha chiesto un appuntamento con Paolo Fiorentino, vice dg della banca. L’incontro richiesto non è ancora stato fissato e probabilmente potrebbe tenersi a cavallo del weekend.

È significativo che le parti tornino a parlarsi dopo i precedenti scontri, anche perché Pallotta dissente sulle modalità di ingresso dei cinesi: vorrebbe che Hna partecipasse a un aumento di capitale riservato e non, invece, rilevando parte delle zioni di Unicredit e pertanto facendo guadagnare alla banca circa 30 milioni. Un compromesso potrebbe essere l’acquisto del 20% da Unicredit (che scenderebbe all’11%) e un successivo aumento riservato a Feng: i cinesi potrebbero investire fino a 50 milioni circa. Se si riuscisse a trovare un accordo in questo senso, Unicredit si farà carico di mettere al corrente i cinesi.