Data di pubblicazione: venerdì 13 Agosto, 2021 8:38

Abraham, ci siamo: Pinto a Londra incontra l’attaccante

Il gm giallorosso incontra il giocatore

A oltranza. Un passo alla volta, per avvicinarsi alla meta che da ieri sembra meno lontana. La Roma lancia l’affondo finale per Abraham, l’erede designato di Edin Dzeko. Ieri Tiago Pinto ha incontrato per la prima volta a Londra l’agente del ragazzo. La riunione – alla presenza dell’intermediario Federico Pastorello – è servita a buttar giù le cifre del contratto destinato al giocatore: in ballo uno stipendio superiore ai 3 milioni netti che il centravanti guadagna al momento a Londra.

Per la serata inglese è stato invece organizzato un secondo appuntamento con Abraham stesso, mentre il nuovo round con il procuratore è previsto per oggi: Tiago Pinto ha appositamente rinviato il rientro a Roma.

Le resistenze dell’attaccante a trasferirsi in Italia, insomma, sembrano affievolirsi. L’Arsenal continua a pressarlo, lui tentenna, ma tra la Roma e il Chelsea è tutto fatto da giorni (accordo a 45 milioni di euro pagabili in cinque esercizi) e l’offerta dei giallorossi è di quelle a cui è difficile dire “no”. Con tanto di incoraggiamento di José Mourinho, che il talento di Abraham lo ha visto sbocciare nelle giovanili del Chelsea durante la sua seconda esperienza alla guida dei Blues.

Oggi l’affare dovrebbe prendere una direzione definitiva. Ieri sera la fiducia era in aumento, ma in un’operazione del genere il rischio è sempre dietro l’angolo. Così la Roma non può ancora scartare altre opzioni, da Isak ad Amzoun, fino a Edouard. Non sembra convincere appieno il brasiliano Cunha dell’Herta Berlino.

“Il Tempo”.

ilgiallorosso.it