Data di pubblicazione: domenica 08 luglio, 2018 10:40

Stallo Florenzi. Tifosi infuriati e Monchi l’attacca

Uno stallo che sta facendo spazientire i tifosi. Il rinnovo di Florenzi è diventato una telenovela, trasformando quella che sembrava essere una normale ( e veloce) trattativa, in un braccio di ferro tra il vice- capitano romanista e Monchi. «Nessun ultimatum a Florenzi, che è un figlio di questa società spiega il ds spagnolo, non aiutando la scarsa popolarità vissuta al momento dal ragazzo nell’ambiente giallorosso  capisco la sua richiesta, ma noi abbiamo fatto un’offerta importante. Io lotto per questo rinnovo, ma è vero che non ci sono novità e manca ancora un po’». Della serie, più di questo la società non offrirà  circa tre milioni, bonus compresi  se Alessandro continuerà a chiedere di più circa 3,5 più bonus dovrà portare un’offerta concreta per la cessione a un’altra squadra, evitando così di perderlo a parametro zero. In città l’insofferenza rispetto a questa situazione è diventata ben percettibile, attraverso social e radio private i tifosi non nascondo la loro delusione per l’atteggiamento  messo in evidenza anche dalla società  tenuto da quello che considerano uno di loro, un figlio di Roma, uno destinato a indossare i gradi da capitano quando De Rossi smetterà. Basta dare un’occhiata ai commenti sotto la foto di Florenzi, postata ieri sul profilo Instagram del club giallorosso, a Trigoria, per rendersi conto della percezione vissuta esternamente. “Florenzi trenta denari” una delle frasi più ripetuta, diventata anche una scritta su un muro di Roma Nord. “ Che se ride se poi non rinnova”, e ancora “ Firma sto contratto senza pretendere” un altro dei pensieri riportabili, “Non vali 4 milioni, porta rispetto e firma”.

Passando al mercato, Monchi, a margine della presentazione di Coric e Bianda, risponde con un secco “ no” alla domanda se interessi Mertens, ammette di Ziyech ( « Mi piace da sempre ma per ora lì siamo coperti » ), ribadisce su Alisson « non ci sono arrivate offerte, lo aspettiamo » e rivela di aver intanto preso dopo il secondo (Mirante) anche il terzo portiere. È il brasiliano, Fuzato, classe ’ 97, del Palmeiras, preso per 500 mila euro.
LA REPUBBLICA