Data di pubblicazione: giovedì 09 agosto, 2018 8:29

Roma, i dubbi americani sono più delle risposte

Dare delle valutazioni in base alle prestazioni delle amichevoli lascia il tempo che trova, considerato, ad esempio, lo sciagurato precampionato della Roma in Spagna lo scorso anno seguito poi da un grande debutto in campionato. Ma delle indicazioni si possono certamente carpire: la squadra che ha iniziato contro il Real Madrid non è apparsa convincente sotto diversi punti di vista, andando immediatamente sotto di due reti. Di Francesco ha rimarcato alcuni concetti: «Il concetto è sempre lavorare per arrivare al campionato in una buona condizione. Abbiamo fatto tanti trasferimenti, una tournée lunga, ma io sono dell’idea che queste partite lasciano il tempo che trovano. Le mie scelte non sono fatte in base all’undici migliore, ma per portare tutti in condizione. Io so bene o male quale può essere la squadra titolare, ma posso giocare una stagione intera facendo sentire titolari solo undici giocatori?». Schick si guadagna di diritto la palma di giocatore più propositivo in estate, con l’augurio che possa confermarsi durante la stagione. Le richieste per completare la rosa sono sempre le stesse: un regista da affiancare a De Rossi, con partenza di Gonalons, e un esterno di destra di piede mancino.

Corriere della Sera

www.ilgiallorosso.it