Data di pubblicazione: venerdì 14 settembre, 2018 8:31

La Roma sale sulla giostra

Immagine in evidenza

La parte clou della stagione sta per arrivare, con gli impegni di campionato e di Champions League che si accavalleranno tra di loro e impegneranno fisicamente e mentalmente la squadra di Di Francesco. Il tecnico non considera una Roma titolare e una Roma di ripiego, poiché sarà chiamato ad utilizzare tutta l’ampia rosa che Monchigli ha costruito per evitare cali fisici all’interno di momenti decisivi. D’altronde questo concetto è già stato portato avanti la scorsa stagione e con ottimi risultati, considerato il raggiungimento della semifinale europea. Il tour de force inizia dal Chievo, e per il match di domenica solo Pastore è certo di non essere arruolabile, ma anche altri suoi compagni non brillano fisicamente, come Florenzi, Manolas, De Rossi, Perotti e Schick, che proveranno a tirarsi a lucido per la sfida di mercoledì al Bernabeu e per questo potrebbero essere risparmiati per la sfida ai veronesi. Giorni di calcoli e ragionamenti, quindi, per DiFra, che innanzitutto rispolvererà il suo canonico 4-3-3 e darà spazio a quanti più uomini possibili.

Il Messaggero. 

www.ilgiallorosso.it