Data di pubblicazione: mercoledì 05 settembre, 2018 9:20

Allarme a Trigoria. La Roma corre poco e lo fa anche male

Immagine in evidenza

Nel calcio contano i gol, la qualità tecnica e la compattezza di squadra. Correre, però, aiuterebbe eccome. E anche a Trigoria se ne stanno rendendo conto, visto che dopo le prime tre giornate di campionato c’è un dato eloquente: la Roma non lo fa e le statistiche lo dicono con chiarezza. I giallorossi, infatti, sono addirittura diciottesimi nella classifica stilata dalla Lega per chilometri percorsi, di meno corrono solo Udinese e Sampdoria. L’impressione che resta dei primi tempi giocati contro Atalanta e Milan è di una squadra che faticava ad andare dietro al ritmo degli avversari. Tranne poi, però, fare meglio nella ripresa. Il che vuol dire che non può essere un problema di condizione fisica ma, forse, proprio di qualità di corsa. Si corre male, come ha detto Di Francesco. Di conseguenza si corre anche poco. La tabella della Lega è chiarissima: la Roma in queste prime tre gare ha corso per una media-partita di 106,192 chilometri, ben lontana dai 115,143 del Bologna, in vetta alla classifica davanti a Chievo, Milan e Cagliari. Il primo tra i giallorossi a correre di più è Daniele De Rossi, che con 10,944 chilometri percorsi a gara è in 45a posizione nella graduatoria italiana. Molto più indietro gli altri giallorossi, con Aleksandar Kolarovsolo 76° (10,672 chilometri a gara) e Federico Fazio addirittura 105° (10,344). In realtà un (ex) giallorosso in alto ci sarebbe, ed è Kevin Strootman: 14° (11,569). Ma ormai l’olandese è un giocatore del Marsiglia.

La Gazzetta dello Sport

www.ilgiallorosso.it